Le basi del Project Management: Conoscenze trasversali sempre più necessarie

Sapevi che in un contesto instabile, le principali chance di innovazione, e quindi di sopravvivenza, sono legate alla capacità di portare a termine nuovi progetti?

Eppure molte realtà non sono ancora strutturate per la gestione dei progetti, né in termini di risorse dedicate né in termini di competenza.

In modo sempre più frequente la capacità innovativa ed il successo di un’impresa vengono guidati da precise skill indispensabili per creare e gestire progetti: siano essi di sviluppo-prodotto, di pianificazione del servizio o anche di miglioramento dei processi aziendali interni.

Il numero di iniziative e progetti innovativi tende da tempo a prevalere sulle attività consolidate, in estrema sintesi, nel tentativo di raggiungerli, la strada del Project Management si dimostra una delle più efficaci.

Desideri anche tu entrare nel ambito del Project Management?

In un nuovo panorama lavorativo, in progressivo sviluppo sia in Italia che in Europa, acquisire queste competenze di base si dimostra indispensabile.

Permette di lavorare meglio nelle nuove mansioni che ci si può trovare a dover ricoprire e rappresenta un valore in più per l’azienda che può annoverare al suo interno risorse più preparate e aggiornate, qualificare il brand e la propria reputazione.

Ultimo, ma non meno rilevante, queste sono indiscutibilmente delle competenze che qualificano a livello individuale il profilo professionale di ogni risorsa.

L’esigenza di saper lavorare per progetti, del conoscerne le skill, sta emergendo in ambiti lavorativi eterogenei; chi lavora nella formazione sa che si sta affermando la tendenza ad applicare metodi e strumenti, originariamente nati e crearti per altro, in ambiti nuovi. Ad esempio si utilizzano alcune metodologie dell’Agile, legate al mondo IT, per la creazione del team in ambiti bancari ed assicurativi.

Questo dimostra come le competenze del Project Management stiano allargando la propria spendibilità verso un mercato del lavoro che si va espandendo per opportunità!

Il Project Manager deve:

  • applicare la metodologia di Project Management predisponendo il Piano di lavoro (Gant / Masterplan);
  • presentare il Piano al Comitato di Coordinamento per l’approvazione e per il monitoraggio dello stato avanzamento lavori (Steering Committee / SAL);
  • gestire il progetto day-by-day e le problematiche che emergono di volta in volta e che possono influenzare l’esito del progetto;
  • monitorare i progressi del progetto e intervenire per far fronte a qualsiasi potenziale / effettiva situazione che potrebbe compromettere il conseguimento degli obiettivi (Issue / Open point log);
  • mantenere un registro dei rischi e gestire attivamente i rischi utilizzando le risorse e gli approcci entro i limiti di autorità delegata (Issue log);
  • incontrare periodicamente il Comitato di Coordinamento per valutare l’andamento complessivo del progetto e le decisioni aziendali da prendere (Decision making);
  • gestire i rapporti con gli stakeholders e tutta la comunicazione relativa al progetto (Interpersonal relationships);
  • collaborare con i titolari del processo affinché vengano svolte le necessarie verifiche e recepite le linee guida fornite (Commitment).

Tutti questi aspetti danno un valore aggiunto percepibile ed effettivo!

Solo una formazione in possesso di questi standard qualitativi può dare una continuità, unitamente ad un senso di crescita, a queste competenze trasversali, ridimensionando così quella sensazione della près nouse, le déluge che il destrutturarsi dei vecchi archetipi porta spesso con sé.

About the author

Specializzato in “Banking and Finance”, lavoro presso Deloitte Consulting s.r.l. come Consultant nella function “Strategy & Operations” in ambito Financial Services Industry. Contribuendo in progetti di Business Transformation, NPL management, al fine di supportare i clienti a realizzare la loro vision, sia in termini di strategia che in termini di obiettivi aziendali. Contatti: emicciche@deloitte.it

Related

JOIN THE DISCUSSION